Al Planetario di Caserta lo spettacolo per scoprire le tre leggi di Kepler

kepler-planetario-casertaIn occasione del solstizio d’inverno, che ogni anno nel nostro emisfero cade tra il 21 e il 22 dicembre, il Planetario di Caserta organizza un evento gratuito con lo scopo di avvicinare i cittadini all’affascinante mondo dell’astronomia. Il solstizio d’inverno è il giorno dell’anno caratterizzato dalla minor durata del dì (e quindi da meno ore di luce) e quello in cui, a causa della diversa inclinazione dell’asse di rotazione della Terra rispetto al piano dell’eclittica, il sole alle ore 12.00 raggiunge l’altezza minore rispetto all’orizzonte.

Nonostante la stagione invernale sia iniziata già da qualche settimana, è solo dopo questo evento che prende inizio l’inverno astronomico. Erroneamente si ritiene che il giorno in cui ci sono meno ore di luce sia il 13 dicembre, ma questo era vero fino al 1582, anno in cui smise di essere utilizzato il calendario giuliano. Una volta introdotto quello gregoriano l’evento fu fissato intorno al 21 dicembre, con un piccolo margine di variabilità dovuto al sistema degli anni bisestili. Proprio mercoledì 21 il Planetario di Caserta, che si trova in piazza G.Ungaretti all’interno della struttura della scuola media, organizza un breve ed interessante spettacolo gratuito intitolato “Pillole di astronomia: uno sguardo alle leggi di Kepler” in cui verranno illustrate ai partecipanti, durante le tre repliche in programma alle 20.30, alle 20.50 e alle 21.10, le tre leggi che Johannes Kepler formulò per dare una spiegazione logica al moto di rivoluzione della Terra e degli altri pianeti del Sistema Solare (e quindi, indirettamente, anche al fenomeno dei solstizi).

Tramite l’osservazione diretta e le accurate spiegazioni dello staff del Planetario sarà possibile risalire alla genesi di queste tre leggi: le prime due furono pubblicate nel 1609 nell’opera di Kepler “Astronomia Nova” e l’ultima dieci anni dopo all’interno di “Harmonices mundi”. Fu lo stesso Isaac Newton, colui che scoprì la forza di gravità, a riconoscere la validità di queste leggi alla fine del ‘600. Lo spettacolo, come anticipato, sarà gratuito. Non sarà possibile prenotare il proprio posto e ad ognuno dei tre turni potrà partecipare un massimo di 45 persone. (Daniela Russo)

– See more at: http://www.casertaweb.com/articoli/26473-al-planetario-di-caserta-lo-spettacolo.asp#sthash.GCWgakiY.dpuf

You may also like...