FestBook, quattro giorni di poesia e cultura nelle piazze di Caserta

festbook-caserta“Festbook”, il Festival “della creatività, dei libri e della follia” arriva a Caserta dal 25 al 28 maggio con due giornate di anteprima previste il 13 e il 24 del mese. Cultura, letteratura e divertimento saranno al centro dei 45 innovativi incontri che per quattro giorni, e per la prima volta, invaderanno le piazze di Caserta coinvolgendo quattromila persone per quanto riguarda gli addetti ai lavori e si spera il maggior numero possibile di cittadini, alcuni dei quali si sono già mostrati entusiasti per questa importante manifestazione.
Il tema da affrontare in tutte le poesie che verranno scritte, lette e recitate sarà l’amore, in ogni sua declinazione.

Il programma di “Festbook” offre l’opportunità di seguire tre laboratori quotidiani il 25,26 e 27 maggio: #Giocaitaliano, dalle 16 alle 17, permetterà di imparare l’italiano divertendosi; @danteide, un percorso alla scoperta dei segreti di Dante in programma dalle 17 alle 18 nelle aule dell’ateneo Luigi Vanvitelli, ex palazzo delle Poste, nei pressi della Reggia e infine @leggerelArte, per imparare l’arte attraverso i capolavori con la guida di alcuni dei massimi esperti nel loro periodo storico-artistico (dalle 18 alle 19, nella galleria di arte contemporanea di Caserta, nel centro Sant’Agostino).
Per partecipare ai laboratori, dai posti limitati, bisogna visitare il sito, la pagina Facebook della rassegna oppure scrivere via mail all’indirizzo festbookcaserta@gmail.com .

“Con FestBook” ha spiegato il sindaco di Caserta Carlo Marino “abbiamo una grande occasione: utilizzare con i giovani un linguaggio nuovo, una forma di comunicazione capace di arrivare subito ai nostri ragazzi. Questa manifestazione, che rappresenta un’assoluta novità per la nostra città, può e deve diventare un appuntamento fisso, una piattaforma sulla quale puntare per poi renderla stabile nel tempo e portarla all’attenzione non solo locale, ma anche nazionale. Attraverso iniziative come questa dobbiamo costruire una identità forte e un senso di appartenenza alla comunità. Per guardare al futuro non si può fare a meno di una profonda conoscenza del passato e delle tradizioni di un territorio”.

“FestBook” ha aggiunto l’assessore alla Cultura Daniela Borrelli “è un evento importante, che si inserisce in continuità con quanto l’Amministrazione Comunale ha realizzato negli ultimi mesi. Penso al festival letterario ‘Letture di Gusto’ svoltosi a novembre, alla kermesse ‘Natale di Gusto’, che ha avuto un grande successo o alla straordinaria mostra dei fratelli Kostabi in corso di svolgimento al Museo di Arte Contemporanea. Festbook raccoglie le istanze che provengono dal mondo culturale casertano”.

“Si tratta di una iniziativa di grande valore per il Casertano e l’Italia” ha concluso il prorettore dell’Ateneo Luigi Vanvitelli, Rosanna Cioffi “che mette in risalto la capacità di fare rete di un territorio e di fare cultura partendo dal basso”.

Dalle 18.30 nei giorni della rassegna prenderà vita anche un’altra idea innovativa: quella delle #pattugliepoetiche, che ogni giorno, dal 25 al 28 maggio, dalle 18.30 alle 20.30, saranno in quattro piazze della città (piazza Dante, Vanvitelli, Duomo e piazza Pitesti). Verranno interpretate durante gli incontri le opere più famose dei più grandi poeti ma anche quelle scritte da persone normali che attraverso questa forma d’arte danno forma ai propri sentimenti. L’obiettivo sarà quello di confrontarsi, riflettere ed includere tutti: ogni pattuglia sarà aperta da un gruppo di attori appositamente preparati e in alcune pattuglie ci saranno anche giovani disabili. Unico obbligo quello di rispettare il tema dell’amore. Per iscriversi seguire le indicazioni fornite per i laboratori.

Nelle librerie di Caserta ci saranno poi, ogni giorno, eventi e presentazioni di libri. Sono previste inoltre anche delle iniziative a sorpresa, come flash mob e sit in legati ai monumenti del Casertano.
Il 26 mattina una pattuglia poetica sarà al Liceo Quercia di Marcianise, mentre il 27 mattina ci saranno flash mob poetici in giro tra Casertavecchia, San Leucio, la Reggia e le frazioni di Caserta. Domenica 28 il flash mob sarà dedicato al patrimonio culturale di Capua e di Santa Maria Capua Vetere, e tutte le pattuglie poetiche si raduneranno poi in piazza Dante per un appuntamento che avrà come protagonista la cultura: i sindaci del territorio leggeranno un preambolo sul tema e promuoveranno tra i cittadini l’idea di una rinascita di Caserta e della sua provincia possibile proprio grazie alla cultura.
Nel pomeriggio del 28 maggio poi ci sarà nella cattedrale di Casertavecchia, dalle 17 alle 19, l’evento #leggereCaserta, cioè conoscere Caserta attraverso i suoi monumenti.
Sempre all’interno della cattedrale medievale di Casertavecchia sarà esposta per tutta la durata di “Festbook” l’opera “La Reggia” del compianto pittore casertano Antonio De Core, che diverrà il vero e proprio simbolo della manifestazione.
“Dovunque in Italia si fa cultura partendo da soggetti istituzionali, che investono e costruiscono progetti” spiega Luigi Ferraiuolo dell’Ucsi Caserta, coordinatore di FestBook “a Caserta abbiamo cominciato dal basso: i soggetti che fanno cultura per vocazione si sono messi insieme e creano innovazione e dibattito partendo dalle persone del territorio: artisti, studenti, intellettuali, persone semplici, a costo zero”.
LE PRESENTAZIONI

Giovedì 25
Feltrinelli, corso Trieste, ore 18:00
Francesco Borrasso, La Bambina Celeste. Ad est dell’equatore

Libreria Pacifico, Via Alois, ore 18.00
Luciano Brancaccio, I clan della camorra, Donzelli

Libreria Giunti Piazza Matteotti, Ore 18.00
PINO IMPERATORE, Allah, San Gennaro e i tre kamikaze

Libreria Guida, via Caduti sul Lavoro, ore 18
Adriana Caprio, Ora: la leggenda delle quattro guerriere terrestri, Vozza Editore

Venerdì 26
Libreria Feltrinelli, corso Trieste, ore 18
Carla Pasquali, Prolungati momenti di felicità. Vertigo

Libreria Pacifico, via Alois 24 Caserta, ore 18
Ecco chi sei. Pio La Torre, nostro padre, San Paolo

Sabato 27
Libreria Feltrinelli, corso Trieste, ore 16:30
Domenico Bidognetti, Il sangue non si lava, ABEditore
Domenica 28
Libreria Feltrinelli, corso Trieste
Vittorio Russo, La porta degli esili sogni. Cairo
Le anteprime FestBook

Questi invece saranno i due eventi che anticiperanno la rassegna:

Libreria Feltrinelli, ore 18.30, 13 maggio,
Marilena Lucente, DI UN ULISSE, DI UNA PENELOPE. Insieme all’autrice saranno presente anche Giulio Baffi, presidente dell’ANCT (Associazione nazionale critici di teatro) che cura la prefazione al libro, e Roberto Solofria, regista teatrale che metterà in scena il testo nella sua personale trascrizione, in scena dal 19 al 21 maggio 2017 al Teatro Civico 14 di Caserta. La presentazione sarà moderata dalla regista cinematografica Barbara Rossi Prudente.

Libreria Pacifico, ore 18.30, 24 maggio
Dibattito filosofico musicale amoroso sul ludus mundi, il gioco del mondo, il più eversivo dei pensieri, tra Lucio Saviani e Aldo Masullo con la partecipazione di Nicola Magliuolo e Giancristiano Desiderio. Previsti un saluto del vescovo emerito di Caserta Raffaele Nogaro e la speciale partecipazione di Pasquale Panella, paroliere di fama internazionale che ha collaborato tra gli altri con Lucio Battisti e Riccardo Cocciante.

(Daniela Russo)

– See more at: http://www.casertaweb.com/articoli/27620-festbook,-quattro-giorni-di-poesia.asp#sthash.zXK3qMs5.dpuf

You may also like...