Fuori dal Borgo a Castel di Sasso Sapori, musica e tanta bella gente

fuori-dal-borgo-castel-di-sassoCastel di Sasso – Sabato e domenica prossimi, 17 e il 18 settembre, il piccolo borgo di Cisterna di Castel di Sasso si illuminerà di luci, colori, sapori, musica e tanta bella gente. Si darà infatti il via alla seconda edizione di “Fuori al borgo”, manifestazione pensata e realizzata dall’associazione culturale di promozione sociale La Cisterna, di cui è presidente Maria Teresa Vestini, ed il cui scopo più ampio è quello di creare, nel piccolo borgo omonimo, un centro di produzione e diffusione artistica.

Fuori al borgo è un evento artistico la cui prima edizione si è avuta a Cisterna di Castel di Sasso nel Settembre 2015 ed è stato attraversato da più di mille visitatori fra cui gli operatori di Rai Tre guidati da Pasquale Piscitelli, che ha realizzato un servizio sull’evento. Vanto dell’organizzazione sono stati sicuramente ospiti d’onore del calibro di Francesco Vairano

Fondamentalmente si è trattato di una festa animata da concerti che spaziavano dalla musica classica alle rivisitazioni più contemporanee della musica tradizionale operate dai Bottari della Cantica Popolare;da letture e performances teatrali; da mostre d’arte e perfino da improvvisazioni da parte di personaggi locali.

L’evento infatti, è un’occasione ludica e festosa durante la quale si avvicina un pubblico variegato alle più contemporanee forme di espressione artistica nazionale. Quest’anno Fuori al Borgo raddoppia le sue serate d’arte, calendarizzando l’evento per il 17 e il 18 Settembre (2016) e auspica una manifestazione ancora più coinvolgente e partecipata.

Confermata la partecipazione de I bottari della cantica popolare, di Antoine Michel e la rinnovata collaborazione con la prestigiosa Scuola di Musica Leopoldo Mugnone, che quest’anno, oltre ai suoi concerti, propone una sessione di Open Piano: momento durante il quale un pianoforte verrà messo a disposizione del pubblico che potrà improvvisare una esibizione. Partecipazioni nell’ambito del teatro: il teatro sensoriale di Rosa Pristina che propone un’esperienza totalmente nuova di teatro ;una lettura accompagnata da pianoforte, da parte dell’ormai affezionato ospite d’Onore Francesco Vairano; Il teatro delle folli idee. “A luna nova”. Esposizioni d’arte: MojmirJezek; Riccardo Ajossa e l’esposizione dei lavori prodotti dai bambini durante il laboratorio Forme di Carta, diretto dall’artista esordiente Matilde di Pietropaolo, presso gli spazi di La Cisterna.

FONTE: http://www.casertaweb.com/articoli/25884-fuori-dal-borgo-a-castel-di-sasso.asp

You may also like...