Il dramma della Shoah al “Parravano” con l’opera “Vinti e Vincitori”

shoah-vincitori-e-vinti-casertaAl teatro comunale “Parravano” di Caserta il 25 gennaio alle ore 20.30 andrà in scena l’opera “Vinti e Vincitori”, a cura del direttore del Progetto Tradizione e Traduzione Patrizio Ranieri Ciu.
Uno spettacolo che viene riproposto ogni anno con successo in occasione della Giornata della Memoria, che si celebra il 27 gennaio, e che nasce con l’intento di affrontare in maniera accurata una delle pagine più buie della storia dell’umanità, la Shoah.
Un lavoro approfondito che ha ricevuto anche il viatico da parte dell’attore e cantante ebreo Moni Ovadia, a Caserta nei giorni scorsi per uno dei suoi spettacoli teatrali.

Alla stesura e alla realizzazione di “Vinti e vincitori” ha collaborato il famoso e compianto penalista Alfonso Martucci. Il fulcro dello spettacolo è un processo in cui due parti si contrappongono sfruttando le testimonianze drammatiche e toccanti di chi ha vissuto quei momenti: il giudice però alla fine lascerà che sia la giuria ad assumersi tutte le responsabilità e a decidere se abbia ragione chi sostiene che gli ebrei sfruttino l’olocausto per propri fini oppure chi afferma invece che quella della Shoah sia la pagina più triste e sporca della storia moderna, sia per il numero di vittime (almeno 6 milioni di persone) sia per la crudeltà degli strumenti di morte utilizzati dal regime nazista: il messaggio lanciato dallo spettacolo è che il teatro sembra essere l’unica forma d’arte che ancora si pone il problema di voler capire, spingendo gli spettatori ad una profonda riflessione su una realtà che non è così lontana come sembra. L’obiettivo di Vinti e Vincitori è proprio quello di preservare la memoria, soprattutto in un momento storico in cui si avvicina quel cambio generazionale che cancellerà del tutto gli ultimi testimoni viventi di quella vergognosa parentesi storica. Perché come diceva Primo Levi, “se comprendere è impossibile, conoscere è necessario”.

– See more at: http://www.casertaweb.com/articoli/26718-il-dramma-della-shoah-al-parravano.asp#sthash.61bObKTW.dpuf

You may also like...