“Il pomo della discordia”, Buccirosso rilegge il mito greco al teatro Ricciardi

il_pomo_della_discordia_-ph-gilda-valenza_Al Teatro Ricciardi di Capua va in scena “Il pomo della discordia” commedia scritta, diretta ed interpretata dal comico partenopeo Carlo Buccirosso, noto anche per i numerosi film in cui forma un trio formidabile con Vincenzo Salemme e Maurizio Casagrande.
Buccirosso, insieme a Maria Nazionale e ai bravi attori della compagnia “Ente Teatro Cronaca Vesuvioteatro” salirà sul palco di Capua mercoledì 12 aprile alle 21.00 con uno spettacolo che rilegge in chiave moderna ed esilarante il mito greco della mela (o pomo) lanciata dalla dea Eris sul tavolo del banchetto di nozze tra Peleo e Teti: la dea, per vendicarsi del mancato invito alla festa, incise sul pomo la frase “Alla più bella”, causando così una lite furibonda fra Era, regina degli dei, Afrodite, dea della bellezza, e Atena, dea della saggezza.

Oltre a far ridere, lo spettacolo di Buccirosso con le musiche di Sal Da Vinci affronta in maniera profonda l’attualissimo tema dell’omosessualità.
Protagonista della rappresentazione è una famiglia benestante: in casa viene organizzata una festa di compleanno a sorpresa per il primogenito dei coniugi Tramontano, Achille. L’atmosfera di gioia e di serenità verrà però rovinata non da una mela ma dal pomo d’Adamo (o meglio di Achille). Il festeggiato è un giovane che ha un rapporto difficile con il padre Nicola, ma che viene sempre difeso da Angela, la madre. Achille non ha dichiarato alla sua famiglia la propria omosessualità e non ha mai detto che Cristian, il quale da anni frequenta la casa spacciandosi per il fidanzato di sua sorella Francesca, è in realtà il suo compagno. Una situazione già molto intricata e complessa a cui si aggiunge la presenza di altri personaggi particolari come Sara, prima ed unica fiamma al femminile della tormentata adolescenza di Achille; Manuel, estroso trasformista; Marianna, garbata psicologa di famiglia ed Oscar, un bizzarro vicino di casa che non ha mai tenuto nascoste le proprie simpatie nei confronti di Achille.

La commedia grazie ai dialoghi serrati e ai tempi comici perfetti riesce a tenere altissima l’attenzione del pubblico pur durando oltre due ore e mezza. Eccezionali le prove di Buccirosso nei panni del notaio Tramontano, padre di famiglia severo e all’antica che piano piano svelerà tutta la sua umanità, e di Maria Nazionale, che interpreta la mamma di Achille, Angela. (Daniela Russo)

– See more at: http://www.casertaweb.com/articoli/27385-il-pomo-della-discordia,-buccirosso.asp#sthash.IPdxWV3N.dpuf

You may also like...