“Jazz Bike Tour”, Luca Aquino e la sua tromba in bici da Roccamonfina a Oslo

Sabato primo luglio alle ore 21,30, nella splendida cornice del Santuario della Madonna dei Lattani a Roccamonfina, l’associazione RoccaJazz ospiterà la prima tappa del “Jazz Bike Tour” di Luca Aquino nell’ambito dellla manifestazione denominata RoccaJazz 2017, giunta alla quarta edizione. Insieme al trombettista sannita si esibirà il noto fisarmonicista Carmine Ioanna.
La manifestazione di quest’anno si avvarrà anche della collaborazione della Pro Loco di Roccamonfina, del Circolo San Michele Arcangelo e delle associazioni Bicincanto e Work in progress.

Il Jazz Bike Tour è un viaggio in bici che il noto trombettista sannita intraprenderà da Benevento a Oslo, per fare tappa nei più importanti festival jazz e nei più bei posti d’Europa. Un percorso per le strade del Vecchio Continente, dal Sud al Nord, oltre i muri e le barriere che attualmente rendono difficili le migrazioni dei popoli; un cammino nel segno della musica e del suo potere coesivo ed edificante in grado di avvicinare le culture e accorciare le distanze tra gli esseri umani.

“Wheels not Walls”, ruote non muri, è infatti il sottotitolo che accompagna il progetto di Aquino. La partenza è prevista da Benevento, dove il jazzista terrà un concerto alle 6,00 del mattino, al termine del quale partirà per il suo viaggio. Ad attenderlo nei pressi di Caianello ci sarà una delegazione dell’associazione “bicincanto”, da sempre promotrice di escursioni a due ruote tra i boschi del vulcano di Roccamonfina, che accompagnerà il trombettista nella salita della montagna fino alla piazza N.Amore di Roccamonfina, con arrivo previsto per le 13,30. Il gruppo si scioglierà per darsi appuntamento alle 21,30 per il concerto che il trombettista terrà nel cortile del Santuario dei Lettani.

In circa settanta giorni, il jazzista sannita percorrerà oltre 3.000 chilometri in sella alla bici, esplorando la distanza tra la sua terra d’origine e la capitale della Norvegia, un luogo per lui particolarmente rilevante dal punto di vista musicale.
“Pedalare è come soffiare – dichiara il trombettista – e in bici avverto le stesse sensazioni che provo quando suono la mia tromba: indossi il caschetto, fai un bel respiro e subito un senso di quiete e libertà invade l’anima e il corpo. La bicicletta assomiglia a una pausa di Miles Davis nel mezzo di un solo su un fast mozzafiato”. Inoltre, a fare da colonna sonora al “Jazz Bike Tour” sarà il nuovo album di Luca Aquino dal titolo “Aqustico volume 2”.
Dopo il successo di “Aqustico”, edito nel 2013, il trombettista ha scelto di collaborare nuovamente con il fisarmonicista Carmine Ioanna in questo nuovo progetto per l’etichetta discografica “Riverberi”: nove tracce, tutti brani inediti di Luca Aquino ad eccezione di uno firmato da Carmine Ioanna e di una cover di Charles Aznavour.
In copertina, “Aqustico volume 2” presenta un’opera dell’artista Mimmo Paladino: sul fondo bianco dell’involucro del cd, il tratto nero dell’inchiostro del maestro della Transavanguardia disegna una bicicletta. Un rinvio ideale al tour musicale su due ruote che Aquino affronterà fino a Oslo. L’aspetto centrale del “Jazz Bike Tour” è costituito dalla valorizzazione, attraverso la musica, dell’identità storica e culturale delle località presenti nell’itinerario del progetto.

A ogni tappa corrisponde un concerto di Luca Aquino corredato da iniziative collaterali pensate, di volta in volta, in cooperazione con i comuni che aderiscono all’iniziativa nel rispetto delle caratteristiche dei luoghi che, di volta in volta, ospitano le soste di questo giro ciclistico-musicale. Infatti il “Jazz Bike Tour” è costituito da una serie di progetti site-specific progettati dalle municipalità e dalle associazioni culturali locali per consentire ai partecipanti di conoscere e approfondire i tratti tipici di ogni centro ospitante.

You may also like...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi