Natale alla Reggia di Caserta, presentato il programma degli eventi

E’ stato presentato ieri mattina presso la segreteria di direzione della Reggia di Caserta il programma degli eventi natalizi che si svolgeranno all’interno del complesso vanvitelliano. All’incontro con i giornalisti erano presenti il responsabile della comunicazione del museo Vincenzo Zuccaro ed il responsabile per la valorizzazione della Reggia Vincenzo Mazzarella, che hanno presentato il programma di appuntamenti che andrà avanti fino al 7 gennaio tra esibizioni musicali, rievocazioni storiche e spettacoli teatrali. Assente per un impegno imprevisto il direttore Mauro Felicori.

Tutti gli appuntamenti si terranno dalle 16.30 fino all’orario di chiusura della Reggia, fissato come di consueto alle 19.30: la formula sarà simile a quella proposta nel 2016, con l’ingresso alla Reggia dalle ore 16.30 al prezzo di 3 euro. Il complesso vanvitelliano durante le festività resterà aperto tutti i giorni ad esclusione del 25 dicembre: per l’apertura di Capodanno si attende l’autorizzazione che dovrebbe arrivare tramite decreto ministeriale, ma la volontà è quella di aprire al pubblico la Reggia anche perché proprio il primo gennaio nella maestosa Cappella Palatina si svolgerà, salvo novità, il tradizionale concerto diretto dal maestro Antonino Cascio dell’Orchestra da Camera di Caserta, al quale parteciperà anche il violinista padovano Giovanni Angeleri, uno dei tre italiani capaci di vincere il Premio Internazionale “Paganini”.

Tanti gli appuntamenti che andranno ad affiancare l’evento “La Tavola del Re”, di cui abbiamo parlato ai nostri lettori in un precedente articolo. Di seguito ne segnaliamo alcuni.

L’8 dicembre alle ore 17.00 nella sala del Presepe ci sarà l’inaugurazione del presepe contemporaneo da parte di Mimmo Di Dio e Raffaele Cutillo, e contemporaneamente la Sala Farnese ospiterà la presentazione del Presepe classico ad opera di Vincenzo Mazzarella.
Sabato 9 nella sala dei Porti l’associazione “Assoflute” di Fabio Colajanni presenta lo spettacolo “Le favole di Esopo”.
Venerdì 15 dicembre alla Reggia saranno protagonisti musica, danza, teatro e tradizioni napoletane con l’opera presentata da “I Guarracini” sotto la direzione artistica di Salvatore Totaro.
Lunedì 18 e mercoledì 20 due passeggiate in costume negli appartamenti storici a cura dell’associazione “Fantasie d’epoca”; mentre il 21 e il 22 dicembre saranno i giorni dei concerti “Non solo Gospel” e “L’Arcadia ritrovata”.
Attesa per il 23 dicembre, quando ci saranno il concerto dell’ensemble “I Musici Campani” nel vestibolo Superiore e il gran ballo dei Borbone nella Sala del Trono.
“I Guarracini” e i due presepi esposti alla Reggia saranno protagonisti anche nella giornata della vigilia, mentre il 27 (e poi il 29 e il 30) nella Sala Romanelli si terrà lo spettacolo teatrale “Le Acque della Reggia”.
Venerdì 29 previsto, tra gli altri appuntamenti, il tableau vivent “L’abdicazione di Carlo III” alle 18.00 nella Sala di Alessandro.
Il primo gennaio, come anticipato, concerto di Capodanno alle 17.30, mentre il 3 alle 17.30 negli Appartamenti Storici ci sarà il concerto dell’ensemble “Caserta Nova”.
Nel giorno dell’Epifania replica dell’esibizione de “I musici Campani” e Gran Ballo dei Borbone, mentre a chiudere il calendario domenica 7 gennaio sarà ancora lo spettacolo “Le favole di Esopo”.

Nel periodo natalizio sarà inoltre possibile regalare ai propri cari, a prescindere dal luogo di residenza, un abbonamento annuale alla Reggia tra i due disponibili. Come è noto da qualche settimana sono state infatti eliminate (non senza polemiche) le agevolazioni per i residenti nella conurbazione casertana ed è possibile acquistare uno dei due pacchetti (entrambi validi per 365 giorni) per accedere liberamente al Parco Reale (escluso il giardino inglese) o a tutte le aree del complesso vanvitelliano.

(Daniela Russo)
fonte: http://www.casertaweb.com/articoli/29802-natale-alla-reggia-di-caserta,.asp

You may also like...