“Notte d’a mamma e d’a figlia”, serata di mezza estate di mistero, tradizione, musica e divertimento

Puntuale come il solstizio d’estate, ritorna anche quest’anno la “Notte d’a mamma e d’a figlia”, serata di mezza estate di mistero, tradizione, musica e divertimento nell’antico cimitero di Santa Maria a Macerata a San Clemente di Caserta.

Ed è appunto nella frazione casertana che da secoli rivive nella notte di San Giovanni un’antichissima leggenda di una mamma e di una figlia che, per aver decapitato un soldato in una “cupa” in campagna, furono giustiziate con il taglio della testa e condannate a ritornare per l’eternità ad accusarsi a vicenda e a punire gli incauti passanti per quel luogo.

E’ l’occasione per gli abitanti del luogo di fare festa, come già gli antichi facevano in onore del santo, per celebrare la sua nascita (il Natale d’estate) contrapposta a quella del suo divino cugino (Natale d’inverno): una festa che sa quest’anno di passato lontano e prossimo, ma anche di presente.

Si inizia già venerdì sera 22 giugno alle 20.45 presso la Cappella di Santa Maria a Macerata con la presentazione di un articolo di prossima pubblicazione sulla medesima chiesetta, scritto a quattro mani da Bartolomeo Corbo e Pietro Di Lorenzo. La storia, ormai quasi millenaria, della cappellina campestre, sarà raccontata attraverso rari ed inediti documenti d’archivio. Ad ospitare la ricerca sarà la “Rivista di Terra di Lavoro”, pubblicazione on line dell’Archivio di Stato di Caserta.

La festa “scoppierà” poi il giorno successivo, vigilia di San Giovanni, quando a partire dalle 18.00 l’antico cimitero ospiterà esposizioni d’auto d’epoca, stand gastronomici con prodotti tipici e birra artigianale, racconti , leggende e musica, con l’intervento di diversi gruppi storici della città capitanati da Enzo Gnesutta ed Agostino Santoro e la chiusura della tammorra di Luca Rossi.

A mezzanotte la fatidica apparizione della Mamma e della Figlia.

Ad organizzare questa quarta edizione è la Parrocchia di San Clemente attraverso il gruppo dei volontari di “Sentieri di Memoria” che fa da supporto organizzativo anche all’omonima rassegna che si tiene ormai già da cinque anni nel mese di ottobre.

Il tutto si concluderà domenica sera, sempre all’antico cimitero, con la cerimonia di apertura della quattordicesima edizione di “Estate in Parrocchia”, pensata e gestita dai giovani dell’Oratorio “don Antonio Sapone”.

Per chi vuole passare qualche ora tra allegria e storia, in un luogo storico e fortemente suggestivo a pochi passi dal centro di Caserta, l’appuntamento è dunque a questo fine settimana.

La Cappella e l’antico cimitero di S. Maria a Macerata si trovano a San Clemente di Caserta, lungo la SS7 Appia. L’ingresso è libero.

Foto: Chiesa di Santa Maria a Macerata – San Clemente (Caserta)

Fonte: https://casertaweb.com/notizie/notte-mamma-figlia-serata-mezza-estate-mistero-tradizione-musica-divertimento/

You may also like...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi