On the road sull’Appia a Capua – la Città della Lingua

Si terrà venerdì 12 Aprile 2019 dalle ore 9.30 alle ore 13 l’evento organizzato dal  Tci Club di Territorio Terra di Lavoro

Come arrivare:

– Ore 9,30 . Ritrovo dei Partecipanti (con mezzi propri) in Piazza dei Giudici c/o Palazzo Bivach alla postazione Tci ApV
NB: Parcheggio gratuito. A Nord del Corso Appio: riviera Casilina sul Volturno e Piazza Etiopia/Mercato; a Sud: sulla Porta Napoli e nella Piazza d’Armi su via Napoli.

Ora di ritrovo:
ore 9.30

Organizzatore:

Tci Club di Territorio Terra di Lavoro
Recapito di emergenza:
Ugo Dal Poggetto 334.6825871
Console accompagnatore:
Ugo Dal Poggetto
Presenza guida:
Guida dell’evento:
Associazione DAMUSA

L’Appia, prima grande strada romana, voluta dal senatore Appio Claudio Cieco. Collegava Roma a Capua e più tardi fu estesa fino a Brindisi. Una grandiosa opera pubblica che allargò la sua portata anche alla costruzione di ponti e viadotti lungo l’asse. Per raggiungere Capua, prima tappa della Regina Viarium fu costruito il ponte sul fiume Volturno, opera di grande valore, modificata durante il Medioevo e distrutta dalle bombe il 9 settembre 1943. Erede diretta dell’antica distrutta nell’841 d.C., la Capua Nova fu edificata sulle rive del Volturno, nel sito dell’abbandonato porto fluviale di Casilinum, e nell’856, durante la Contea Longobarda, risorge ad opera dei suoi cittadini che si prodigano in gara per renderla pari alla precedente. Per ragioni pratiche di migliore e facile ricostruzione e per l’orgoglio di perpetuare l’antico splendore furono adoperate le pietre, le strutture e le opere murarie dell’antica Capua. Per questa ragione è possibile visitare Capua come Museo all’aperto, mostrando in ogni angolo, in ogni via e in ogni chiesa o palazzo le vestigia preziose di un passato glorioso che ne facevano una metropoli definita “altera Roma”, prima essenziale tappa da visitare nel percorso dell’Appia Day.
Il Museo Campano ha sede nel centro storico di Capua nel cinquecentesco Palazzo Antignano collegato al settecentesco ex Monastero della Concezione. Ricchissimo di reperti archeologici, custodisce le pietre viarie e sepolcrali della Via Appia. Il museo è noto per le “Matres Matutae,” rappresentazioni di un antico culto delle origini proveniente da un Tempio di Curti lungo la via Appia.

https://www.touringclub.it/evento/on-the-road-sullappia-a-capua-la-citta-della-lingua

You may also like...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi