Presentato il programma del Planetario di Caserta. Il sindaco: “Un’eccellenza della città”

presentazione-planetarioCaserta – “Mi emoziona presentare da sindaco le attività di una struttura che è nata quando ero assessore. Intercettare fondi europei e costruire un planetario in un quartiere ancora in fase di realizzazione fu una grande sfida, ma ora che è diventata un’eccellenza della nostra città possiamo dire di aver avuto ragione”. Lo ha detto il sindaco Carlo Marino nel corso della conferenza stampa di presentazione del nuovo calendario delle attività del Planetario Comunale di Caserta, svoltasi presso la Sala Giunta del Comune.

“La sfida è ora aprire sempre più il planetario ai casertani, far conoscere le sue attività didattiche e scientifiche ed interconnetterlo, anche dal punto di vista turistico e culturale, con il Parco dell’Aerospazio che abbiamo intenzione di realizzare nell’ambito del progetto di riqualificazione dell’area ex-Macrico. Per tale motivo abbiamo deciso di rendere ancor più operativo e sinergico il rapporto già esistente con l’associazione temporanea di scopo che si occupa in maniera eccellente della gestione della struttura”.

Con il sindaco erano presenti l’assessore alla Pubblica Istruzione e alla Cultura, Daniela Borrelli, la dirigente scolastica dell’Istituto tecnico “Buonarroti”, Vittoria De Lucia, in qualità di presidente dell’associazione temporanea di scopo “Planetario di Caserta” che si occupa della gestione della struttura, l’ex dirigente del “Buonarroti”, Antonia Di Pippo e il direttore scientifico e didattico del Planetario, Luigi Smaldone.

“La volontà dell’Amministrazione – ha aggiunto l’assessore Borrelli – è valorizzare il Planetario, una struttura didattico-scientifica che funziona già benissimo con le visite delle scuole ma che deve essere aperta ancor di più alla città. Ci saranno, inoltre, molte novità come gli appuntamenti gratuiti e gli eventi organizzati al centro Servizi Culturali Sant’Agostino. E’ importante – ha concluso l’assessore alla Cultura – che la gestione di questa bellissima struttura sia affidata a competenze specifiche di cui siamo estremamente soddisfatti. E, non a caso, abbiamo già inviato la richiesta di inclusione del Planetario di Caserta nella lista dei musei di interesse regionale, un riconoscimento che merita per la qualità dei suoi servizi.

IL PROGRAMMA

Dalla Terra allo spazio: l’avventura della conoscenza

appuntamenti gratuiti con la scienza del Planetario di Caserta

VEN 23 settembre 2016: ore 20.30
Planetario di Caserta, Pillole di astronomia: l’alternanza delle stagioni
Durata 20 min, 3 repliche, 45 posti a spettacolo

VEN 28 ottobre 2016, ore 16.30
Centro Culturale Sant’Agostino: Fremiti di un pianeta vivo: i terremoti della Terra
prof. Aldo Zollo (Università di Napoli “Federico II”)

DOM 27 novembre 2016, ore 16.30
Planetario di Caserta: giocare con la luce
Laboratorio “Luce ed ombra” (8-12 anni) [max 25 partecipanti, su prenotazione, gratuita]

MER 21 dicembre 2016, ore 20.30
Planetario di Caserta, Pillole di astronomia: le leggi di Kepler
Durata 20 min, 3 repliche, 45 posti a spettacolo

VEN 27 Gennaio 2017, ore 16.30
Centro Culturale Sant’Agostino: Rosetta cacciatrice di comete
dott. Angelo Zinzi (ASDC / INAF-OAR)

VEN 24 Febbraio 2017, ore 16.30
Centro Culturale Sant’Agostino: La missione Exomars 2018
dott.ssa Francesca Esposito (Osservatorio Capodimonte – Ist. Naz. Astro Fisica / CNR)

Martedì 21 Marzo 2017, ore 20.30
Planetario di Caserta, Pillole di astronomia: data e simboli della Pasqua
Durata 20 min, 3 repliche, 45 posti a spettacolo

Domenica 23 Aprile 2017, ore 16.30
Ciclo passeggiata tra i casali di Caserta: alla scoperta del tempo perduto
prof. Pietro Di Lorenzo (ISISS Lener Marcianise – ISISS Mattei Caserta / Planetario di Caserta)aduno al Planetario di Caserta

Ogni prima domenica del mese spettacolo gratuito ore 18.30

FONTE: http://www.casertanews.it/2016/09/06/presentato-il-programma-del-planetario-di-caserta-il-sindaco-uneccellenza-della-citta/

You may also like...