Presepe Vivente del 700 napoletano: stamattina la presentazione al Comune

vaccheriaIeri tamattina nella Sala Giunta del Comune di Caserta si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del “Presepe Vivente del ‘700 Napoletano”, evento in programma nella frazione di Vaccheria il giorno 26 dicembre e nel periodo compreso tra il 5 e l’8 gennaio prossimi. Erano presenti all’incontro il direttore artistico della manifestazione, Giovanni Marino, il sindaco di Caserta Carlo Marino, l’assessore alla Programmazione dello Sviluppo produttivo della città, Pietro Riello, l’assessore alla Cultura, Daniela Borrelli e il consigliere delegato alle frazioni di Briano, San Leucio e Vaccheria, Donato Tenga.

In questa occasione l’intero Borgo di Vaccheria diventa tutt’uno con la città di Caserta, portando lustro a tutta la Provincia – ha detto Carlo Marino – il Borgo di Vaccheria deve diventare un altro polo di attrattiva culturale di Caserta, insieme ai già noti San Leucio e Casertavecchia, valorizzando le peculiarità culturali e le tradizioni del territorio.

Donato Tenga, nel suo intervento, ha affermato che il Presepe di Vaccheria è diventato negli anni un fiore all’occhiello per la Campania, un appuntamento annuale capace di valorizzare Vaccheria e l’intera città di Caserta.

Il direttore artistico Giovanni Marino ha detto con entusiasmo che quella di quest’anno sarà una delle più belle edizioni del Presepe Vivente. Parteciperanno alla manifestazione oltre 200 figuranti provenienti non solo dal Borgo di Vaccheria ma anche dai paesi limitrofi e addirittura da fuori Provincia. Quest’anno abbiamo voluto dare un tocco speciale – ha continuato Giovanni Marino – in questa edizione avremo anche la partecipazione di OfficinaTeatro e dei suoi attori, che daranno vita alla prima delle oltre 60 postazioni in modo del tutto particolare, interagendo in maniera diretta con i visitatori. Altra novità di questa edizione sarà la massiccia presenza di animali esotici: alpaca, cammelli, lama, capre nane e fagiani saranno inseriti in molte postazioni. Questo elemento sicuramente farà la gioia di tutti i bambini.

Quello della Vaccheria è un presepe borbonico a grandezza naturale ambientato in un borgo del Settecento, che si estende per un percorso di oltre un chilometro, con più di 200 figuranti in costume d’epoca. Sono rappresentati arti e mestieri, scene di vita quotidiana, suoni, luci e atmosfere suggestive.

Alla presentazione erano presenti anche tre figuranti in costume, fra cui Anna Bottone che è la creatrice di quasi tutti i costumi del presepe ispirati ai tradizionali abiti di San Leucio.

A questo punto non ci resta che attendere il 26 dicembre per la prima rappresentazione in programma dalle ore 17:00 alle ore 20:00. La kermesse sarà ripetuta nei giorni 5, 6, 7, 8 gennaio 2017. Per venerdì 6 gennaio ci sarà una rappresentazione straordinaria anche dalle ore 11:00 alle ore 13:00.

Per maggiori Info: 327.7908668 – 338.8283690. E-mail: presepedivaccheria@libero.it

– See more at: http://www.casertaweb.com/articoli/26487-presepe-vivente-del-700-napoletano-.asp#sthash.oqaK1mrT.dpuf

You may also like...