Riapertura Quadreria della Reggia di Caserta fino al 1 luglio 2017

L’ufficio Promozione Culturale, Servizi Educativi e Marketing nell’ambito dei percorsi di Alternanza Scuola-lavoro da sabato 10 giugno a sabato 01 luglio (dalle ore 9.30 ultimo ingresso ore 17 ) RI-apre la Quadreria.

I visitatori in gruppi (max 10/15 percorse) saranno accompagnati in visite guidate dagli studenti dell’Istituto alberghiero “Ferraris” di Caserta e l’ISIS “ U. Foscolo” di Teano-Sparanise. In questa prima fase del progetto saranno visitabili le sale che in cui sono esposti i dipinti a tema storico dell’Ottocento e, per la prima volta aperta al pubblico, la “Serie dei dipinti provenienti dal Real Sito di Carditello”.

A seguito di una ricerca durata circa due anni, condotta essenzialmente presso l’Archivio della Reggia di Caserta e l’Archivio di Stato di Napoli, è stata ricostruita buona parte del patrimonio di arredi e dipinti che decorava il Casino Reale di Carditello, voluto nel 1787 da Ferdinando IV di Borbone e affidato alla supervisione artistica del pittore di corte Jacob Philiph Hackert.

I numerosi quadri, che presentano per lo più tematiche relative alla caccia e alle natura morta, erano stati trasferiti intorno al 1924 presso vari enti territoriali, a seguito della donazione della tenuta all’Opera nazionale dei Combattenti (1919). Il loro smembramento li aveva resi a lungo sconosciuti al pubblico, spezzando anche le logiche di una collezione d’arte non secondaria rispetto alla valenza storica e architettonica del suo contenitore.

L’esposizione si propone di esporre quanto della collezione di Carditello è stato “ritrovato” nella Reggia di Caserta e nel territorio casertano, costituendo una nuova sezione permanente negli spazi della Quadreria.

– See more at: http://www.casertaweb.com/articoli/27942-riapertura-quadreria-della-reggia.asp#sthash.iKpWAx1n.dpuf

You may also like...