“Domeniche in dimora” fino ad aprile 2020, aperture straordinarie e visite guidate in 30 siti della Campania

Circa trenta dimore, castelli e ville, testimonianze di storia e d’arte; quattro centri storici unici nella loro struttura urbanistica e architettonica; quattro itinerari alla scoperta di famiglie, tradizioni e di uomini protagonisti della storia della Campania. Si chiama “domeniche in dimora, tra palazzi, ville e giardini della Campania” l’iniziativa di aperture straordinarie e visite guidate promossa e realizzata dalla Regione Campania attraverso la SCABEC in collaborazione con l’Associazione Dimore Storiche Italiane.

Dal 26 gennaio al 26 aprile 2020 (ogni ultima domenica del mese) si aprono al pubblico in maniera esclusiva e originale ville, palazzi, castelli, ma anche antichi opifici, magioni, torri, masserie. Un incredibile patrimonio reso visitabile con itinerari tematici che inglobano spesso anche i musei del territorio e i centri storici, con visite guidate che non si limitano a illustrare solo il luogo, ma lo rendono parte di una esperienza di viaggio, nel tempo e nella storia.

Il 23 febbraio sono proposti quattro percorsi per l’area di Caserta e provincia: il primo parte da Capua, con il centro storico con passeggiata nelle vie del centro con la Chiesa della SS Annunziata, le chiese longobarde e la Sala d’Armi. Nella visita sono inseriti il Palazzo Lanza – con la sua biblioteca e con l’archivio, una dimora che sin dal 1453 è sempre stata abitata dalla famiglia Lanza, patrizia di Capua dal XV secolo – e la Masseria Pasca di Magliano, oggi trasformata in una azienda agricola di grande prestigio. Il secondo percorso tocca la città di Caserta con Palazzo Paternò di Casanova, Santa Maria Capua Vetere con Palazzo San Carlo. Il terzo percorso condurrà i visitatori nel centro storico di Sessa Aurunca, con la sua cattedrale e il teatro romano, e al Palazzo di Transo la cui costruzione risale al XV secolo. Situata nel centro storico di Sessa Aurunca è in ottimo stato, grazie all’eccellente restauro conservativo fatto dagli eredi. Da sempre il Palazzo appartiene alla famiglia dei Marchesi di Transo ed attualmente è di proprietà del Marchese Ferdinando.

fonte: https://www.ecampania.it/avellino-benevento-caserta-napoli-salerno/eventi/prende-domeniche-dimora

You may also like...

uesto sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi