“Incontri d’arte” alla Reggia di Caserta: con il critico e storico dell’arte Strinati si discute delle nature morte della collezione Lampronti

Venerdì, 29 novembre, alle ore 17:00, nella sala dei Porti della Reggia di Caserta si terrà il secondo appuntamento con il ciclo “Incontri d’arte – Da Artemisia a Hackert. Storia di un antiquario collezionista alla Reggia”. Per la giornata di approfondimento il complesso vanvitelliano ospiterà il critico e storico dell’arte Claudio Strinati per discutere del tema “Le nature morte della collezione Lampronti: spunti di riflessione e ricerca”.

Il professore Strinati, ufficiale al merito della Repubblica italiana e insignito della Legion d’honneur della Repubblica francese, ha diretto la Soprintendenza di Roma e del Lazio e il Polo Museale Romano. Ha curato, tra le altre, la mostra “Caravaggio”, presso le Scuderie del Quirinale, ed è autore di numerose pubblicazioni, libri, saggi e articoli nel campo della storia dell’arte italiana tra il Rinascimento e il Novecento.

Il focus dell’incontro nasce dall’interesse di Cesare Lampronti per i generi della pittura del ‘600 e del ‘700. A partire dall’opera della pittrice lombarda Fede Galizia, attiva tra la fine del ‘500 e gli inizi del ‘600, si ripercorrerà l’evoluzione della natura morta nella Roma del ‘600, dai dipinti di gusto caravaggesco, come quelli del Maestro della natura morta Acquavella, alle esplosioni barocche di Michelangelo Pace. Si giungerà, quindi, all’ambiente napoletano con le opere di Paolo Porpora e dei pittori partenopei del ‘600, come Giuseppe Ruoppolo e Francesco Solimena.

Per partecipare a “Incontri d’arte – Da Artemisia a Hackert. Storia di un antiquario collezionista alla Reggia” è necessario prenotarsi su incontridarte29novembre2019.eventbrite.it. Posti limitati.

 

fonte: http://www.reggiadicaserta.beniculturali.it/29-novembre-incontri-darte-le-nature-morte-della-collezione-lampronti/

You may also like...

uesto sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi