LUCIA CASSINI PROTAGONISTA AL PICCOLO TEATRO CTS. SABATO E DOMENICA IN SCENA “LUCI DEL VARIETA’” UNA SCIANTOSA, DAL CAFE’ CHANTANT AL CABARET DEI GIORNI NOSTRI

Lucia 2Sarà Lucia Cassini la protagonista del secondo appuntamento della sedicesima stagione teatrale del piccolo teatro Cts in via Louis Pasteur 6, nella zona Centurano di Caserta.
Titolo dello spettacolo è “Luci del Varietà”, in scena sabato 7 novembre alle ore 21 e domenica 8 alle 19.
È lei la vera solista del cabaret napoletano e sta festeggiando i suoi quarant’anni dal debutto romano. Era infatti il 1976 quando, in uno spettacolo di Marcello Casco, affrontò il pubblico della Capitale sulla piccola scena del teatro Chanson, che da poco aveva inaugurato la propria attività.
Facendo qualche passo indietro, si scopre che in realtà la prima volta che Lucia Cassini ha affrontato il pubblica era il 1960, bambina prodigio, in spettacoli per bambini e ragazzi.
Dopo “Il segno di Giotto”, l’emozionante e bellissima pièce di apertura, Lucia Cassini propone con questo spettacolo il percorso che va dal Café chantant alle macchiette di Pisano e Cioffi che ebbero in Nino Taranto l’interprete principale. Ma soprattutto la trasformazione subita nello specifico del linguaggio da cabaret, dove la macchietta si trasformava in irridente satira politica e di costume.

Lucia Cassini fa ricorso alla parodia e propone squarci di un certo genere a cominciare proprio dal Café chantant fino al vero e proprio cabaret. Una sciantosa, di pretese origini francesi, ma in realtà probabilmente venuta alla luce della ribalta con ben modeste origini, ha l’occasione di ripercorrere, con qualche ironico richiamo ai nostri giorni, un’epoca caratteristica dello spettacolo all’ombra del Lucia Cassini con una certa dose di autoironia, che da sempre caratterizza il “Totò in gonnella”, ruoterà intorno a quel patrimonio di doppi sensi che il teatro di varietà conserva.

All’insegna di una comicità tutta partenopea, l’attrice riesce a coinvolgere lo spettatore e a trascinarlo nell’atmosfera allegra del varietà e del cabaret. Ricorda Lucia Cassini: “Avevo lasciato il gruppo dei Cabarinieri, la prima formazione di cabaret napoletano anni Settanta, con la quale avevo esordito, facendo poi, per diversi anni, delle tournée in tutta Italia. Ma, prima come attrice-cantante e poi come showgirl, avevo girato un po’ anche all’estero con diverse compagnie tra prosa, rivista e avanspettacolo.

Insomma Lucia Cassini, un’artista a 360° gradi e sciantosa doc, in questo spettacolo tirerà fuori dal suo cilindro magico, tutto il successo ottenuto, da bambina prodigio ai successi con Dapporto, Bagaglino, e tanti altri, allietando cosi le due serate casertane, con un clima di puro e sereno divertimento, quasi in un contesto familiare, considerato che il tutto si svolgerà proprio “a casa di Angelo e Paola”.

Ufficio Stampa (Maria Beatrice Crisci)

 

 

 

You may also like...

uesto sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi