Medievalia: Natura, scienza e suggestione a Casaluce

Per il decimo anno consecutivo, torna Medievalia – cultura del Medioevo, una sorta di cattedra ambulante di medioevo che propone approfondimenti su temi di vita quotidiana del medioevo accurati per profondità ma proposti in modo gradevole ed accattivante, anche mediante dimostrazioni, laboratori, interazioni con gli spettatori partecipanti. L’evento offrirà ancor maggiore suggestione per la sede scelta, lo straordinario castello normanno di Casaluce e la sua bellissima chiesa di Santa Maria ad Nives, sorprendente “cappella Sistina” del tardo Trecento campano.
Domenica 1 luglio 2018, ore 18.30 – 20.30
Casaluce (CE), Castello / Santuario di Santa Maria ad Nives
Natura, scienza e suggestione
Ingresso gratuito
Visita guidata con inizio alle 18.30.

L’evento è organizzato con il patrocinio morale del Comune di Casaluce e il supporto organizzativo del Santuario di Santa Maria ad Nives in Casaluce.

La Natura e i suoi molteplici (e apparentemente imprevedibili) fenomeni hanno posto domande cruciali agli uomini (comuni e sapienti) di ogni tempo e di ogni civiltà. Grazie alla speculazione del pensiero le risposte date hanno costituito le basi di quella conoscenza (organizzata in trattati) che dal mondo egiziano, assiro-babilonese, fenicio, greco e latino giunse fino al Medioevo. Molto spesso la trasmissione di questo vasto sapere organizzato (dall’astronomia alla zoologia) transitò grazie alla mediazione del mondo arabo piuttosto che direttamente dai resti della latinità in Occidente. Ma le risposte date furono raggruppabili in due categorie: razionali e suggestive. Le prime furono basate sul rigore della matematica (sia quella greca, codificata da Euclide, III sec. a. C., sia quella araba con la grande novità della trigonometria). Per esempio, di questo tipo furono quelle che consentirono di misurare in modo diretto e indiretto distanze, angoli e tempo (in modo assai più accurato di quanto si possa credere, a prima vista), come racconterà Pietro Di Lorenzo (Museo “Michelangelo” Caserta). Alla presentazione teorica seguirà la dimostrazione pratica che coinvolgerà i partecipanti nell’uso di alcune macchine medievali, ricostruite ed esposte nel Museo “Michelangelo” di Caserta. Altro tipo di risposte furono quelle basate sull’empirismo e sulla suggestione, per esempio dell’alchimia, l’antenata filosofica della chimica moderna, come racconterà e mostrerà Carla Bassarello (ISISS “Lener” / Planetario di Caserta), grazie a sorprendenti trasmutazioni ed “esperienze”. Completerà il programma il concerto / spettacolo di musiche e danze medievali “Natura e uomo nella musica e nella danza del Medioevo”, una galoppata in 4 secoli di storia della musica che hanno raccontato fenomeni ed essere naturali (stagioni, piante, animali) e suggestioni umane (la passione d’amore).
Medievalia – cultura del medioevo, X edizione – e Il Trionfo del Tempo e del Disinganno – ciclo di musica medievale, rinascimentale e barocca, XXV edizione, – itineranti in luoghi storici del territorio delle province di Caserta, Benevento, Foggia, Salerno, è promosso dall’Associazione Culturale “Ave Gratia Plena” e dall’Associazione Culturale “Francesco Durante”.

Fonte: https://casertaweb.com/notizie/medievalia-natura-scienza-suggestione-casaluce/

You may also like...

uesto sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi